la sordità a volte è un problema che è possibile evitare
9466
post-template-default,single,single-post,postid-9466,single-format-standard,qode-core-1.0,suprema-ver-1.2,qodef-smooth-scroll,qodef-preloading-effect,qodef-mimic-ajax,qodef-smooth-page-transitions,qodef-blog-installed,qodef-header-standard,qodef-sticky-header-on-scroll-up,qodef-default-mobile-header,qodef-sticky-up-mobile-header,qodef-dropdown-default,wpb-js-composer js-comp-ver-4.12,vc_responsive

La sordità: quando è possibile evitarla?

La sordità: quando è possibile evitarla?

La sordità è, naturalmente ed in modo inevitabile, legata alla genetica ed al fisiologico invecchiamento del nostro organismo. A questo, nessuno potrà porre rimedio, almeno con le conoscenze di cui siamo provvisti fino ad oggi. Ma, ragionando sulla sordità, la cosa su cui riflettere è un’altra: oggi, probabilmente per una metamorfosi (involutiva) del nostro spazio vitale, sempre più rumoroso e per alcune cattive abitudini e stili di vita, molti giovani (fra i 14 ed i 40 anni) sarebbero a rischio sordità. Le percentuali in netto rialzo rispetto ad alcuni decenni fa indicano che c’è un problema serio. In evoluzione rapida.
I dati ufficiali parlano di 1 miliardo di giovani tra i 14 ed i 40 anni che nel mondo sono a rischio grave di sordità. La metà dei casi di questa ipoacusia porrebbe essere, aggiungono tutti gli studi al riguardo, evitate con una corretta azione preventiva ed uno stile di vita più sano.

La sordità: come evitarla

Per evitare dunque la sordità il primo suggerimento è quello di fare una visita specialistica, un esame audiometrico ed un’otoscopia, per sapere come stanno le nostre orecchie.
Poi, per sopperire alle continue sollecitazioni a cui il nostro sistema uditivo è sottoposto sarebbe meglio adottare alcune accortezze nel lavoro e nel tempo libero. La sordità, così facendo è scongiurabile nella metà dei casi.

 

Ad esempio, oggi tutti i giovani usano cuffie sempre più performanti nell’ascolto della musica. Ecco sarebbe bene ridurne i tempi e soprattutto ridurre i decibel che queste cuffie riescono a riprodurre.
Poi, un altro accorgimento utile è quello di usare i tappi in tutte le occasioni in cui ci si trova in ambienti troppo rumorosi. E se proprio non è possibile farlo, alternare momenti di ascolto a momenti in cui ci si allontana da questi luoghi per far riposare nel silenzio il nostro udito.

 

Un altro motivo di sordità sono poi le malattie a cui possiamo essere soggetti che determinano in modo accentuato acufene e nei casi più gravi sordità conclamata.
Forse non tutti sanno che, oggi 32 milioni di bambini hanno problemi di udito. Il 40% di essi per motivi genetici, il 30% per infezioni subite come il morbillo, la parotite, la rosolia e la meningite. Il 24% dipende da complicazioni alla nascita ed il restante 6% è causato dall’uso indiscriminato ed inconsapevole di alcuni farmaci pericolosi per l’udito da parte di donne incinte o nelle cure dei neonati. Altre cause di sordità possono essere legate ai piccoli traumi o alle lesioni o all’uso dei bastoncini per la pulizia quotidiana. In sostanza facendo attenzione ridurremo i rischi del 50% di contrarre la sordità.
Naturalmente, per evitare problemi, i vaccini possono fare molto in termini di protezione/prevenzione, ma la cosa più semplice e sempre più difficile da fare è quella di non esporsi ai rumori forti nell’ambiente domestico, nei luoghi di svago e negli ambienti lavorativi.
La diagnosi precoce è la prima cosa da fare, a tutte le età. Per ridurre i danni ed evitare la sordità.
Noi suggeriamo sempre un buon test uditivo per tenere sempre sotto controllo questo nostro prezioso senso. 

Vieni … fai il nostro test gratuito 

Non ci sono commenti

Siamo spiacenti, in questo momento i commenti sono disabilitati.