perdita dell'udito: le cause possono essere molte...
9114
post-template-default,single,single-post,postid-9114,single-format-standard,qode-core-1.0,suprema-ver-1.2,qodef-smooth-scroll,qodef-preloading-effect,qodef-mimic-ajax,qodef-smooth-page-transitions,qodef-blog-installed,qodef-header-standard,qodef-sticky-header-on-scroll-up,qodef-default-mobile-header,qodef-sticky-up-mobile-header,qodef-dropdown-default,wpb-js-composer js-comp-ver-4.12,vc_responsive

Perdita dell’udito: la prevenzione aiuta a evitare danni permanenti.

Perdita dell’udito: la prevenzione aiuta a evitare danni permanenti.

La perdita dell’udito provoca disagi, riduce la qualità della vita ma può essere anche sintomo di altre patologie in corso. Meglio dunque evitare, fino a che sarà possibile, la riduzione della propria capacità di sentire bene.

La perdita dell’udito può avere diverse cause. Le più comuni sono:

  1. Disturbi ereditari
  2. Malattie infettive
  3. Traumi
  4. Farmaci
  5. Esposizione prolungata a rumori forti

E naturalmente l’avanzare dell’età.

La perdita dell’udito può essere la conseguenza di danni permanenti all’interno dell’orecchio interno o al nervo uditivo. Impedimenti fisici che non consentono alle onde sonore di raggiungere l’orecchio interno (di solito … accumulo di cerume, fluidi …)

La perdita dell’udito in questi casi può essere evitata o ridotta, se trattata con la giusta attenzione e scrupolosità.

 

Il test dell’udito ad esempio, ci dà una chiara situazione uditiva e di come stanno le nostre orecchie.

Ogni tanto dovrebbe essere fatta, soprattutto da chi ci sente bene o da chi avverte i primi segnali della perdita dell’udito.

Se trattati subito i problemi possono essere ridotti o eliminati sul nascere.

 

Viceversa, se sottovalutati o peggio ignorati, possono provocare danni permanenti e pericolosi per il nostro equilibrio psico/fisico.

 

Ad esempio la perdita dell’udito può essere la conseguenza della sindrome di Ménière. Ovvero un disturbo dell’orecchio interno caratterizzato dai seguenti sintomi:

  • Vertigini
  • Acufeni (tintinnii dell’orecchio)
  • Sensazione di pienezza o di congestione dell’orecchio.

 

E naturalmente la perdita dell’udito che di solito interessa solo un orecchio. Le vertigini, tipiche di questa patologia, possono manifestarsi con attacchi ripetuti ma anche intervallati da diversi giorni. Meglio andare dal medito, meglio la prevenzione.

Poi c’è la labirintite “vera” che può essere la causa scatenante della perdita dell’udito. E’ questa, un disturbo infiammatorio dell’orecchio interno, o labirinto. Questa patologia provoca forti disturbi dell’equilibrio e può colpire una o tutt’e due le orecchie. Da problemi di postura, acufene ed una pesante riduzione dell’udito. Da vertigini gravi, vomito, nausea, ansia ed una situazione di malessere generalizzato. Anche in questo caso, il nostro consiglio è quello di intervenire subito.

La causa non è sempre chiara, potrebbe esserci un’infezione in corso (virale o batterica).

Potrebbe essere un trauma la causa scatenante, o altri fattori da verificare con attenzione.

Meglio andare da uno specialista.

La perdita dell’udito potrebbe diventare permanente.

 

 

vieni a trovarci… possiamo fare un test dell’udito e capire come stanno le tue orecchie

Non ci sono commenti

Siamo spiacenti, in questo momento i commenti sono disabilitati.